Tocatì a Verona

15-18 settembre 2016
Verona (VR)

 

 

14ª Edizione Festival Internazionale dei Giochi in Strada
Ospite d’Onore: CINA

Il Festival nasce nel 2003 da un progetto dell’Associazione Giochi Antichi  e con un format messo a punto nel corso degli anni diventa un punto di riferimento mondiale per tutti gli appassionati di gioco tradizionale. Giochi tradizionali nelle strade di Verona, Esposizioni, Incontri, Narrazioni in gioco, Musiche e danze tradizionali sono parte del programma che ogni anno diventa sempre più ricco.

Grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale, quale coorganizzatore del Festival, l’energia che si è sviluppata è riuscita a tessere legami con importanti enti pubblici e privati che sono stati coinvolti nell’organizzazione del Festival.

Il Tocatì raduna a Verona migliaia di appassionati di giochi tradizionali provenienti da tutto il mondo. Grazie alla sua particolarità ha avuto da subito un grande successo, tanto che nelle sue varie edizioni è riuscito a portare a Verona anche molte nazioni straniere, che hanno partecipato con le loro tradizioni e gesti ludici.

Tappe importanti nella storia di questo Festival sono la presenza delle nazioni ospiti: Spagna nel 2006, Croazia nel 2007, Scozia nel 2008, Grecia nel 2009 e Svizzera nel 2010. L’edizione mondiale del 2011 e quella Europea del 2012 hanno sottolineato quanto il Festival sia diventato un punto di rifermento internazionale. L’edizione del 2013 era dedicata alle tradizioni ungheresi, quella del 2014 a quelle messicane mentre l’anno scorso è stata ospite la Catalunya.

Il Tocatì nasce con lo scopo di valorizzare il gioco tradizionale e trasmettere le tradizioni millenarie che caratterizzano i popoli. Negli anni raggiunge risultati insperati diventando, con i suoi 300.000 spettatori, il Festival Internazionale dei Giochi in Strada più unico al mondo, e dando, allo stesso tempo, un forte impulso alla economia della città.

La manifestazione, in virtù del suo successo, diventa modello da imitare contribuendo, a diffondere le tradizioni ludiche quali veri e propri presidi culturali  di territori in continuo mutamento. Identità e modelli che fanno parte del patrimonio immateriale dell’umanità.

 

 

cina_1

 

Dal 2008 il Festival si avvale di un rapporto di stretta collaborazione con AEJST, importante realtà europea, che opera nel ambito dei giochi e degli sport tradizionali; questa relazione ha permesso al Tocatì e all’Associazione Giochi Antichi di collaborare con organizzazioni internazionali, confrontare e portare avanti buone pratiche di valorizzazione e tutela delle tradizioni ludiche.

Verona lascia un’ampia parte della sua area urbana, ben 220.000 mq, a disposizione di giocatori e visitatori, danzatori, musicisti e artisti vari che rallegreranno l’atmosfera.
Altri numeri che possono darvi l’idea delle dimensioni del Tocatì:

  • circa 40 giochi tradizionali provenienti dalle province cinesi e da varie zone d’Italia
  • ci saranno 16 comunità di gioco italiane, selezionate tra le circa 800 individuate e mappate da Associazione Giochi Antichi
  • 13 comunità di gioco cinesi, che presenteranno giochi diversi, alcuni molto spettacolari, a seconda dei territori di provenienza e dei materiali utilizzati per creare gli attrezzi di gioco
  • vari giochi di tavoliere, come Scacchi, Backgammon, Carrom, e Mahjong.

La quattordicesima edizione di Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada, avrà come Ospite d’onore quattro Province della Repubblica Popolare Cinese, Guizhou, Beijing, Shanxi e Shenzen che porteranno nelle strade e nelle piazze del centro storico di Verona giochi tradizionali, riti, musiche e danze del lontano Oriente.

Giochi tradizionali provenienti dalle province cinesi e da varie zone d’Italia si svolgeranno nelle strade del centro storico, presentati da gruppi di giocatori pronti a raccontare abitudini e storia del loro Territorio e a condividere il piacere di giocare. Come di consueto saranno posizionati in modo da facilitare confronti e riflessioni da parte del pubblico. Ci saranno comunità di gioco italiane accanto a comunità di gioco cinesi, che presenteranno giochi diversi, alcuni molto spettacolari, a seconda dei territori di provenienza e dei materiali utilizzati per creare gli attrezzi di gioco (anticipiamo qui che il bambù ha un ruolo importante nella tradizione cinese).

 

Associazione Giochi Antichi
0458309162

Sito Web

info@associazionegiochiantichi.it